domenica 30 giugno 2013





i filati di drops sono come i primi romanzi di Alessandro Baricco, penso a "Castelli di rabbia" o "Oceano mare": non ci trovi uno spigolo, un passaggio impervio o un personaggio uscito male, potresti stare li tutta la vita, come il tizio sulla spiaggia in "Oceano mare", e provare tu,come fa lui, a dipingere il mare con l'acqua del mare;  e morirci sulla riva nel tentativo ipnotico come l'onda, affascinante come l'orizzonte, ma immane come il vento.

Così un filato come il big delight non solo non nasconde la sua vocazione piacevole, ma si esalta e diventa Big. 

Tenere in mano questo gomitolo da 100 gr, morbido, con una leggera peluria come di pesca, mi da un brivido di piacere, di tenerezza. Il colore che ho tra le mani si chiama atlantide, era evidente che il mare dovesse entrarci. Da ragazzi, in bici o col mortorino, si usciva a vedere il mare d'inverno. Chi lo avrebbe detto allora, che un giorno mi sarei ricordata di quelle giornate grazie alla delizia tattile di questa morbida palla? Lei si presta ad una lavorazione che infeltrisce, il cuore, forse quello no.